Main menu

La meglio gioventù? | blog di Miki Rosco

ed ecco la trentina inquietante, torbida d'istinti / moribondi... ecco poi la quarantina / spaventosa, l'età cupa dei vinti, / poi la vecchiezza, l'orrida vecchiezza dai denti finti e dai capelli tinti. Guido Gozzano

Category Archives: riflessioni

riflessioni e dati sugli anni 50/60/70

Hillary e il 68 che ha perso

  Hillary è una di noi, è una del movimento. È una sessantottina, posso aggiungere con precisione, perché nel 1968 abbandonò la fede repubblicana e divenne democratica, in seguito alla lotta  contro la Guerra del Vietnam. La sua città, Chicago, nell’agosto del 68 fu teatro dei più duri e violenti scontri tra studenti e polizia [...]

Assemblea generale

La prima assemblea che tenemmo al Tasso, la perdemmo rovinosamente. Imparai presto che la politica è capace di darti le delusioni più grandi e le sconfitte più brucianti. Assemblea era la nostra richiesta, l’assemblea per il movimento studentesco era più che una parola d’ordine e una rivendicazione, era lo scenario reale e immaginario per lo [...]

La contestazione e la felicità

  Tutto cambia A Ottobre il Tasso era una scuola sonnolenta, identica a quello che era stata per decenni: il latino  e il greco a tormentare i sonni di studenti e professori, gli amorazzi giovanili come unica consolazione. A Dicembre occupammo, il movimento studentesco  coinvolgeva un centinaio di militanti e il consenso che avevamo era [...]

Il primo compagno

Che vuol dire essere comunisti?  Finita l’estate, finiti i rapporti con le ragazze. Non so perché, ma allora a Salerno le cose funzionavano così: durante l’anno scolastico si ritornava alla segregazione: maschi con i maschi, femmine con le femmine. Ci si incontrava a lungomare la domenica, ci si salutava, ma per il resto contatti ridotti [...]

Hanno ammazzato Kennedy

L’attentato “Hanno ammazzato Kennedy!” avrebbe urlato sconvolta Maria Luisa – sorella dell’attuale Signora Rosco – irrompendo nella stanza in cui la famiglia stava preparandosi per la cena. E’ una storia che mi è stata raccontata tante volte, che ha assunto caratteri leggendari: quell’urlo disperato che testimoniava la fine di un’epoca. Signora Rosco e famiglia si [...]

Sandokan contro Harry Potter

L’immaginario mutato Chi legge ancora Salgari? Nessuno, immagino. Scrivendo delle mie letture giovanili, mi sono reso conto che il mio immaginario e quello di mio padre sono stati praticamente gli stessi: Sandokan, Topolino, il western, le ambientazioni esotiche, la fantascienza (per papà con alcuni fumetti come Gordon e i romanzi di Verne, per me con [...]

Le donne e gli anni 60

I diritti delle donne Nel 1960 – e per tutto il decennio che precede il 68 -  i diritti delle donne in Italia erano decisamente pochi. Stiamo parlando di diritti scritti nella legge, non di semplice costume. Le donne non potevano fare carriera in nessuna amministrazione pubblica, non potevano diventare preside, o prefetto, o magistrato. [...]

il 1953

Quanto è lontano l’anno 1953? Il 1953 è molto lontano, più dei 63 anni che ci separano. Parlo del 1953, perché è il mio anno, ma se parlassi del 1950 o del 1956, non cambierebbe granché. Ho già ricordato quello che è il cambiamento più significativo: da un mondo contadino (che durava da millenni), siamo [...]

Come eravamo: gli anni 50 e 60 e la nostra sconfitta

La scommessa persa: un mondo migliore Tra le tante sciocchezze che abbiamo detto e pensato – noi generazione del baby-boom, i nati nel dopo guerra – c’è stata quella che eravamo (stati) “la meglio gioventù”. In realtà, non ci illudiamo, abbiamo perso quasi tutte le scommesse che avevamo fatto: superata l’età cupa dei vinti e [...]

FacebookTwitter